Elisabetta Carletti nasce a Firenze, 10 settembre 1972, Vergine ascendente Leone, un connubio bizzarro!

Mite, allegra, entusiasta della vita, la sua effervescenza è tenuta a freno da un’educazione severa, che arriva dai nonni entrambi militari, ma piena di amore.

Due sorelle più grandi, grande gioia, grande sintonia.

Nel 1991 Elena, la più piccola delle due muore.

Tutto cambia.

Da lì una ricerca senza sosta del perché́ di tutto, domande, ipotesi, idee.

Si laurea in giurisprudenza con un percorso netto, media del 30, 110 e lode. Lavora nello studio del prof. Pasquale Russo, docente di diritto tributario e autore di diversi libri sulla materia, ora alla ribalta delle cronache per irregolarità̀ nelle procedure di nomina dei professori universitari.

Votata alla carriera universitaria, diventa avvocato e docente presso la Ius&Law, scuola di diritto per la preparazione dell’esame di avvocato, si sposa con Federico.

Nel 2008 nasce Elena Sofia e nell’anno sabbatico dedicato alla bambina la creatività tenuta a bada fino a quel momento comincia a uscire prepotentemente. L’idea, per lei che non ha mai amato i gioielli, sono piccole luci sulla pelle, piccole stelle, un cielo addosso; poi le lettere del nome di Elena Sofia, il suo cielo!

Nel 2013 nasce Tancredi, Federico lascia l’azienda di famiglia per aiutare Elisabetta nella sua nuova avventura. Elisabetta lascia l’avvocatura definitivamente.

Oggi Federico non c’è più, è la stella più luminosa che veglia su Elisabetta e Maman et Sophie.

L’azienda oggi dà lavoro a venti persone con una distribuzione in tutta Italia in più di trecento gioiellerie e rivenditori vantando un’espansione anche in Austria, Germania e Spagna.

“Vergine ascendente Leone: Posizione molto difficile... In altri casi, data la tendenza verginea ad occuparsi del lavoro manuale e d’artigianato, può dare fama e successo in questo campo lavorando in una “fucina” d’élite in cui si fondono metalli preziosi, e diventando un maestro orafo noto e ricercato.”

Da: Astroguida Mariagrazia Barilli